Buon compleanno “Tutto il calcio minuto per minuto”

LA STORICA TRASMISSIONE RADIOFONICA COMPIE 58 ANNI CARATTERIZZATI DA GRANDI SUCCESSI

Filippo Corsini

Filippo Corsini, attuale conduttore del programma

Sicuramente c’è solo una trasmissione che ha fatto la storia della radio e nello stesso tempo ha unito tutti gli sportivi d’Italia di qualsiasi fede e da qualsiasi parte geografica.

“Tutto il calcio minuto per minuto” compie 58 anni, la storica trasmissione che racconta gli eventi sportivi in tempo reale ogni domenica pomeriggio su Rai Radio 1 è sorta ufficialmente domenica 10 gennaio 1960, per idea di Guglielmo Moretti e Sergio Zavoli, e ancora adesso continua ad accompagnare gli italiani negli eventi sportivi più importanti della domenica con delle radiocronache che fanno venire la pelle d’oca per quanto sono entusiasmanti.

Il format sostanzialmente non è cambiato nel tempo, oggi come allora ci sono le radiocronache delle partite di campionato che tengono in apprensione tutti i calciofili d’Italia. Tuttavia la prima trasmissione era caratterizzata da soli quattro campi in collegamento, non per tutta la partita ma solo per il secondo tempo mentre tutti gli altri risultati venivano aggiornati dallo studio centrale e il conduttore della trasmissione annunciava i risultati dai campi non collegati; per ben 28 anni è stato Roberto Bortoluzzi ad adempiere a questo compito che oggi è affidato a Filippo Corsini.

Inizialmente i collegamenti con i campi erano brevissimi ed infatti non duravano più di un minuto, ma soprattutto in caso di goal di una squadra mentre c’era il collegamento su un’altra partita, il radiocronista non interrompeva colui che stava parlando e annunciava il goal solamente quando gli davano il collegamento. Tutto questo fino allo storico “scusa Ameri” segnalato per annunciare il goal di Pedro Manfredini che portò in vantaggio la Roma a San Siro contro l’Inter il 31 dicembre 1961,  da quel momento in poi l’interruzione durante un goal divenne la quotidianità e adesso è uno dei momenti più emozionanti per tutti coloro che ascoltano la trasmissione.

Nella prima puntata vennero trasmesse le seguenti partite:  lo scontro al vertice tra  Milan e Juventus terminato 2-0 per i bianconeri  con la voce di Niccolò Carosio, Bologna-Napoli  terminata 4-1 per i felsinei con la voce di  Enrico Ameri, Alessandria – Padova terminata 0-0 con la voce di  Andrea Boscioni.

Da notare anche che fino al 1988 non c’era alcuna donna tra i radiocronisti, fin quando entrò Nicoletta Grifoni in collegamento da Cento, in provincia di Ferrara, per la partita Centese-Ancona valevole per la  33esima giornata del campionato 1987/88 di serie C1 e terminata 2-0 per i biancorossi marchigiani.

Sandro Ciotti ed Enrico Ameri

Sandro Ciotti ed Enrico Ameri, i due radiocronisti di punta della trasmissione

Sono tanti i giornalisti famosi che hanno fatto parte del cast di questa trasmissione: Sandro Ciotti, Enrico Ameri, Everardo Della Noce (scomparso pochi mesi fa ), Alfredo Provenzali, Niccolò Carosio, Beppe Viola, Marcello Giannini fino ai radiocronisti del presente e del recente passato come Carlo Nesti, Riccardo Cucchi, Ugo Russo, Tonino Raffa,  Emanuele Dotto, Filippo Corsini, Francesco Repice, Giulio Delfino e tanti altri.

La trasmissione radiofonica ha anche vinto nel 2007  la “Grolla d’oro”, ovvero il premio come migliore trasmissione radiofonica sportiva dell’anno.

“Tutto il calcio minuto per minuto” ha quindi segnato un’epoca in cui tutti, realmente o idealmente, si riunivano intorno alla radio per ascoltare le azioni della propria squadra del cuore, per esultare o dispiacersi alla voce del radiocronista che diceva “goal”, per seguire in generale la bellezza di uno sport straordinario come il calcio.

Oggi invece la trasmissione ha un po’ perso questo spirito, ormai con l’avvento delle pay-tv, con i social network e i siti di streaming, gli appassionati di calcio possono seguire le partite direttamente vedendole in televisione o dal proprio computer abbandonando la vecchia radio.

Riccardo Cucchi

Riccardo Cucchi nella sua ultima radiocronaca

Tuttavia questo programma non è sul viale del tramonto e ancora continua ad avere una parte importante all’interno del panorama calcistico italiano, in quanto si è  ben saputo ibridare con gli altri media e con i social network per esempio mettendo online le sintesi dei radiocronisti in determinate partite. Particolarmente significative sono le parole di Riccardo Cucchi al termine della sua ultima radiocronaca, Inter – Empoli 2-0 del 12 febbraio 2017, “questa è la mia ultima radiocronaca, ho avuto il privilegio di far parte della squadra di “Tutto il calcio minuto per minuto” e di aver lavorato con gli ideatori di questo gioiello, consentitemi di chiamarlo così. “Tutto il calcio” ha ormai 57 anni ma è una trasmissione ancora giovane, giovane e bella vorrei dire e durerà a lungo, almeno fino a quando esisterà la passione nostra e vostra per il calcio. Questa volta è davvero tutto, a te Corsini”. Una trasmissione quindi che continua ad emozionare e a riscuotere successo.

Tanti auguri “Tutto il calcio minuto per minuto” , 58 anni e non sentirli!

Carmine Albanese

1 Commento su Buon compleanno “Tutto il calcio minuto per minuto”

  1. Sei un Grande! Ottimo articolo!

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*